La Bisbetica Domata

LUGANOINSCENA
IN CO-PRODUZIONE CON
LAC LUGANO ARTE E CULTURA
TEATRO CARCANO
CENTRO D’ARTE CONTEMPORANEA DI MILANO

    Di: William Shakespeare

    Adattamento e Traduzione: Angela Demattè

    Regia: Andrea Chiodi

    con: Angelo Di Genio, Ugo Fiore, Tindaro Granata, Igor Horvat,
    Christian La Rosa, Walter Rizzuto, Rocco Schira e Massimiliamo Zampetti

    Scene: Matteo Patrucco

    Costumi: Ilaria Ariemme

    Musiche originali: Zeno Gabaglio

    Disegno luci: Marco Grisa

    Movement coach: Marta Ciappina

    Sarta di scena: Andrea Portioli

    Assistente regia: Margherita Saltamacchia

    Durata: 2h senza intervallo 

    Tindaro Granata e Angelo Di Genio guidano un gruppo di straordinari attori per una Bisbetica domata tutta “al maschile.” Una delle prime commedie di Shakespeare, la più contorta forse, la più discussa. Un testo che suo malgrado ci fa ridere perché pieno di atrocità e di strani rapporti, dove l’amore non è amore ma interesse, dove la finzione è uno dei primi ingredienti. Insomma una sfida complessa, che sceglie il gioco Elisabettiano del travestimento perché in fondo i rapporti sono così falsati, cosi poco naturali che solo una stranezza quasi animalesca poteva rendere bene l’idea di cuori “selvatici”, appunto da addomesticare. Ma siamo certi che sia solo il cuore di Caterina, la bisbetica, a dover essere domato?