L’acciarino magico

ACCADEMIA PERDUTA/ROMAGNA TEATRI
REALIZZATA CON IL SOSTEGNO DI
FONDAZIONE TEATRO COMUNALE DI FERRARA

Da: Hans Christian Andersen
Di e con: Andrea Lugli
e con l’accompagnamento sonoro dal vivo di Stefano Sardi
Età consigliata: 
dai 5 ai 10 anni
Tecnica utilizzata: Teatro di narrazione e accompagnamento sonoro dal vivo
Durata: 1h senza intervallo
Una fiaba di Andersen meno nota, ma non per questo meno cara all’immaginario collettivo, narra la storia di un prode soldato e del suo rocambolesco rientro dalla guerra. Lungo la via di casa il giovane incontra una strega che, in cambio del suo indomito coraggio, gli offre monete d’oro, d’argento, rubini e diamanti. È solo la prima di una serie di avventure mirabolanti dove trovano posto un cane fatato, ricchezze, fortuna ma anche pericoli, profezie, incontri misteriosi, l’amore di una bella principessa e persino un immancabile lieto fine. Lo spettacolo racchiude una serie di significati reconditi, come la speranza verso il futuro, l’importanza del coraggio ma anche della prudenza. Ad accompagnare il pubblico nel racconto, la forza evocativa del teatro di narrazione di Andrea Lugli si arricchisce dei contributi di Stefano Sardi con i suoi virtuosismi e con le sue sorprese: canti, suoni, effetti multimediali creati da una pedaliera multi effetto. Avventura, coraggio e passione, cosa chiedere di più ad una fiaba? Niente, bisogna solo fare silenzio dentro e fuori di noi, e cominciare ad ascoltarla.

Magie, avventure e coraggio per una fiaba meno conosciuta di Andersen che in questa versione magistralmente narrata da Andrea Lugli lascia libero sfogo alla fantasia.